La libertà di essere se stessi: “Immagine di sè e Spazio”

giudice 2

Prerequisito: consigliamo di  seguire il corso “Giudice 2”  dopo aver seguito il “Giudice 1: La libertà di essere se stessi: Conoscere il Giudice Interiore”

giudice 2

COSA TRATTA “Immagine di sè e Spazio”?

Per crescere, per sentirci bene, per avere l’esperienza delle sottili manifestazioni dell’Essenza abbiamo bisogno di una consapevole relazione con lo Spazio. Avrai notato forse che quando stai bene, quando ti senti in espansione, quando sei connesso con te stesso percepisci lo Spazio in modo diverso.

Questa relazione tra Spazio (interiore/esteriore) e benessere è fondamentale e dipende dalla consapevolezza che abbiamo della nostra Immagine e del rapporto con il Superego (giudice interiore).

Il compito principale del giudice interiore è mantenere e sostenere una rigida immagine di noi stessi attraverso abitudini, giudizi e meccanismi di difesa e di sopravvivenza.

Questa immagine esiste come una collezione di confini psichici, emotivi e fisici che definiscono ciò che sono “Io” e ciò che è “L’altro”.
Come mura di un castello esse proteggono e contengono ciò che e ‘ “dentro” e lo separano da ciò che è “fuori”.
La nostra percezione dello Spazio, sia interiore che esteriore è, quindi, condizionata da queste mura, queste immagini, e dal Superego che ci impediscono l’esperienza della fondamentale natura della mente:il Vuoto: Spazio privo di contenuto ma pieno di coscienza, pace e silenzio.

 Il corso è facilitato da Kapil Pileri.

Guarda lo spot

Puoi contattarci per iscrizioni o acquistare i nostri corsi dall’area shop e consultare le date nella locandina riportata qui di seguito!

 

Sei interessato a conoscere tutti i Corsi di Spazio Zen? Clicca qui!

 

Contatti:
 328 425 7458
✉️ miryam@spaziozen.com

Alcune foto: